Perchè il viaggio astrale viene definito un fenomeno paranormale

viaggio-astrale-percorso-paranormale

Il viaggio astrale viene spesso definito, soprattutto nei tanti libri New Age, una pratica occulta, o comunque appartenente alla branchia delle pseudoscienze e del paranormale.

Cosa c’è di vero in questo?

Se il viaggio astrale è una pratica occulta significa che è pericolosa?

Domande interessanti che sento spesso dire da chi si avvicina all’esperienza extracorporea, ma per rispondere è bene fare prima una breve considerazione: che cosa si intende per “paranormale”?

Spesso alla parola paranormale associamo fenomeni come gli alieni, i fantasmi, le case infestate, ovvero tutte quelle cose che possiamo facilmente trovare in un film horror

In realtà la parola “paranormale” significa semplicemente “anormale”, qualcosa che non è normalmente riconosciuto.
In poche parole, tutto ciò che non è scientificamente spiegabile è considerato paranormale.

Se la prendiamo da questo punto di vista allora si, il viaggio astrale è un fenomeno paranormale, in quanto non è stato dimostrato ufficialmente.
Ma non per forza tutto ciò che non è ancora spiegabile con le nostre conoscenze, deve essere per forza pericoloso.
Questa è una credenza che ci portiamo dietro proprio grazie ai film dell’orrore.

Fenomeno paranormale = fenomeno non ufficialmente riconosciuto.
Questo è la reale definizione, non c’è scritto da alcuna parte che un fenomeno paranormale è un qualcosa di pericoloso.
Ecco perché non mi piace definire il viaggio astrale come un’attività “paranormale”, perché viene data un’immagine distorta di questa pratica che, invece, dovrebbe essere approfondita da tutto il genere umano.

Spero di aver fatto un pò di chiarezza
Per quanto riguarda la domanda “il viaggio astrale è pericoloso?”, beh, posso dire che… ve lo dico alla prossima puntata và

Related posts

Leave a Comment