Sfatiamo le leggende sulla pericolosità del viaggio astrale

Oggi volevo riprendere un pò il discorso lasciato in sospeso ieri, riguardo la paranormalità e la pericolosità del viaggio astrale.
Come adesso sai, paranormale non significa altro che “non normale”, e per non normale si intende ciò che non è ancora ufficialmente dimostrato, per cui in questo senso il viaggio astrale fa parte del paranormale.
Purtroppo siamo abituati ad associare il paranormale a qualcosa di non chiaro, di pauroso (questo soprattutto grazie ai film horror), e un dubbio più che lecito che balena sempre nella testa di chi vuole provare per la prima volta è: ma il viaggio astrale è pericoloso?

E qui tocchiamo un tasto abbastanza “caldo”, ma è necessario dare delucidazioni in merito, in quanto su internet ne ho lette davvero di tutti i colori.
Anche tra i più esperti ci sono parecchie discordanze, personalmente io mi sento di affermare con sicurezza che: il viaggio astrale non è pericoloso, ma se non si è preparti possono sorgere alcuni inconvenienti.

Quali inconvenienti? Adesso te lo spiego subito
Innanzitutto togliti dalla testa di non poter rientrare nel corpo.
Questa è davvero la prima tra le “bugie” che vengono dette sul viaggio astrale.
Finché il corpo è vivo, l’anima non potrà mai distaccarsi completamente da esso.

Per quanto riguarda i possibili inconvenienti, invece, posso dire che ce ne potrebbero essere.
Non farti prendere dal panico, sono inconvenienti non “maligni” e che soprattutto possono essere facilmente evitati.
Questi inconvenienti possono essere il vedere strane creature, o incontrare personaggi dall’aspetto non umano.
Sono cose che accadono talvolta e che possono spaventare non poco, ma è bene sapere che la maggiorparte di questi “esseri” sono creati dalla nostra mente e che soprattutto non possono fare del male.

Quando si ha un’esperienza fuori dal corpo, si entra in un’altro piano della realtà, il cosi chiamato “piano astrale”.
Nel piano astrale non ci sono limiti fisici, e la realtà può essere plasmata istantaneamente dal pensiero.

Ecco perché, anche nel mio libro Le 7 Tecniche più Semplici per Uscire dal Corpo sconsiglio di provare il viaggio astrale a quelle persone che si trovano in un momento difficile o che hanno problemi psicologici, perché la frustrazione che si porta dentro molto probabilmente “fuoriuscirà” nel piano astrale sotto forma di “creature mostruose”.

Esistono molti modi per impedire che questo avvenga, ma li spiegherò più in la.

Per dare una risposta breve a chi si domanda se il viaggio astrale sia pericoloso, io dico che ci sono molti più pericoli a camminare tranquillamente per strada piuttosto che a compiere un viaggio astrale.
Tuttavia possono sorgere inconvenienti che posso “traumatizzare” l’esperienza e renderla poco piacevole, è possibile evitare questo se si è in pace con se stessi, o seguendo dei metodi specifici.

Per concludere, il viaggio astrale non è una pratica da temere, ma un’esperienza da provare che può cambiare per sempre la propria vita.

Related posts

Leave a Comment