Esercizio per Cancellare le Paure

Nell’articolo precedente ho parlato della PNL, senza andare nello specifico, dicendo che è una “disciplina” capace di migliorare la vita delle persone sotto tutti i punti di vista.

Essendo questo un sito che tratterà tematiche legate anche allo sviluppo personale della persona, era importante che introdussi la PNL.


Voglia fare una piccola-grande premessa: le paure forti non sono facili da cancellare (e il titolo infatti è un po’ fuorviante), solo l’esperienza diretta in una certa misura ad una determinata paura può darti la forza per superarla totalmente.

Nel senso che se hai paura di una cosa, l’unico modo per togliertela dai piedi per sempre è quello di affrontarla.
L’esercizio che ti presenterò non cancellerà per sempre la tua paura legata al viaggio astrale, ma la diminuirà (di tanto o di poco dipende dalla paura e da te) per un po’ di tempo e quanto basta per lasciarti la possibilità di applicarti al viaggio astrale.
Solo l’esperienza diretta potrà aiutarti, questi esercizi sono solo degli aiuti.

Premetto anche che di esercizi ce ne sono davverto tantissimi, ma questo è uno di quelli più divertenti.

Cominciamo!

Innanzitutto mettiti seduto in un posto comodo dove nessuno potrà disturbarti per i prossimi 15-20 minuti.
Procurati un pezzo di carta e una penna (si, sono necessari e non puoi usare il computer per scrivere o tenere tutto a mente).

Ora scrivi sul foglio tutte le paure che vuoi eliminare, ad esempio se hai paura dell’ignoto scrivi “ho paura dell’ignoto”, se hai paura di morire durante un OBE scrivi “ho paura di morire durante un OBE”.
Non c’è un limite massimo, scrivi quante più paure hai e vuoi debellare.

Adesso aggiungi un “perché” ad ogni frase negativa, ad esempio alla frase “ho paura del buio”, potresti completare così: “ho paura del buio perché ho il timore che potrebbe succedermi qualcosa senza che io possa vedere”.

Ora completala nuovamente aggiungendo una frase che risponda alla domanda “da cosa capisco che ho paura del buio?”.
In questo caso la frase diventerebbe: “ho paura del buio perché ho il timore che potrebbe succedermi qualcosa senza che io possa vedere, lo capisco dal fatto che non voglio mai stare in posti poco illuminati”.

Bene, questa è la parte più divertente e più importante.
Prendi la prima frase, leggila a voce, chiudi gli occhi, e ripetila nella tua testa.



Ora, gradualmente, cambia la voce dandogli un tono stupido e buffo.
Ogni volta che ripeterai la frase, la voce deve essere sempre più stupida e buffa.
Deve essere una voce che fa ridere, può essere addirittura la voce buffa di un tuo amico, o di un cartone animato.

Rendi adesso la voce sempre più bassa e meno rumorosa, e allo stesso tempo immagina che si “sposti” all’altezza del tuo pollice e rimpiccioliscila.

Una volta arrivata al pollice, è arrivato il momento di libertene!
Quindi fai il gesto di scacciarla via, spingila fisicamente distante da te fino a farla sparire, e immagina che si “sbricioli” nell’aria.

Adesso ascolta nuovamente la voce: se è ancora presente è il caso di ripetere l’esercizio.

Se hai fatto tutto bene e con la giusta immaginazione, dovresti provare un senso di liberazione.

Ripeto, l’unico modo per liberarsi dalla paura è affrontarla, ma questo esercizio può darti un grosso aiuto per affrontarla in serenità.


Related posts

Leave a Comment