Cosa sono i sogni lucidi?

Spesso tendiamo a confondere i viaggi astrali con i sogni lucidi, ma la realtà è che i sogni lucidi sono soltanto sogni.

Ma quello che ci chiediamo principalmente, cosa sono i sogni lucidi? Perché sono considerati “speciali” rispetto ad un comune sogno?

I sogni lucidi a differenza del viaggio astrale e proprio come dice il nome sono quei sogni in cui sei consapevole di essere nel sogno.
In realtà questo tipo di sogni non sono poi così rari come crediamo, e sicuramente è capitato un pò a tutti di trovarsi in un sogno e di sapere di stare sognando.
Quello è un sogno lucido.

Il problema è la conoscenza legata a quest’esperienza e che se non conosci il potere che acquisisci nel momento in cui scopri di essere in un sogno, lo vivrai come un momento banale.
L’unica cosa che mi limitavo a fare era di cambiare scenario del sogno oppure di svegliarmi, ma se avessi saputo in che modo avrei potuto sfruttare i sogni lucidi, non li avrei buttati al vento così!

Generalmente i sogni lucidi prendono vita partendo da un comune sogno, in cui può succedere un evento talmente insolito che il dormiente capisce di non trovarsi nella realtà, e quindi comprende di stare sognando.
In quel momento il sogno diventa lucido e la cosa straordinaria è che chi sogna diventa il padrone del proprio sogno!

E’ questo che rende speciale il sogno lucido.
Da ragazzino avevo già avuto dei sogni lucidi, tuttavia non riuscivo a sfruttarne il “potere”, infatti anche se mi rendevo conto di trovarmi in un sogno, non avevo la minima idea di poterlo controllare a mio piacimento.

Quando scoprii cosa si poteva realmente fare durante un sogno lucido, mi sono letteralmente mangiato le mani!
Si, perché durante un sogno lucido non si hanno veramente limiti, puoi volare, fare cose assurde, vivere delle situazioni che tu stesso ti costruisci, davvero NO LIMITS, un pò come nei viaggi astrali.

Ecco perché spesso vengono confusi viaggi astrali con sogni lucidi, anche se chi ha provato entrambi sa bene che c’è una grande differenza tra l’uno e l’altro.

Sogno lucido: come funziona?

Anche se ci sono alcune teorie che dicono che i sogni lucidi siano in realtà dei viaggi astrali, io non sono d’accordo.
Ci sono alcune differenze che contraddistinguono un sogno lucido da un viaggio astrale, e la prima fra tutte è che durante un sogno lucido si ha la sensazione di trovarsi effettivamente in un sogno, mentre nel viaggio astrale si ha la sensazione di trovarsi nella realtà (anche se in una realtà distorta).

Inoltre, se si ha intenzione di fare un viaggio astrale c’è bisogno di applicarsi a delle tecniche per far avvenire lo “sdoppiamento”, mentre per avere un sogno lucido è sufficiente prendere coscienza di stare sognando durante, per l’appunto, un sogno.

I sogni lucidi nascondono in sè un enorme potenziale e possono essere uno strumento incredibile per scoprire la propria mente e sfruttarli per i più svariati scopi.

Vuoi degli esempi?

Puoi combattere e sconfiggere per sempre le tue paure più profonde, puoi esplorare l’immensità della tua mente (e credimi, dietro la mente di ognuno si cela un mondo, anzi, un intero universo da esplorare), puoi accedere alle tue risorse nascoste, puoi risolvere problemi relativi alla tua vita quotidiana, puoi migliorare lati del tuo carattere, o meglio, scoprire lati del tuo carattere magnifici che ignoravi completamente, e tante tante tante altre cose.

Il viaggio astrale è un livello di esperienza ancora più profondo del sogno lucido, ma il sogno lucido può essere il punto di svolta nella scoperta e lo sviluppo della propria mente.

Quindi, come si fa ad avere un sogno lucido?

Premetto che, così come nei viaggi astrali, anche i sogni lucidi hanno le loro belle tecniche che in un
certo senso posso essere anche simili a quelle per avere un’esperienza extracorporea, tuttavia esiste un approccio ancor meno “invasivo” (se così si può dire) e stal nel semplice prendere coscienza del fatto che si sta dormendo (e quindi di essere in un sogno che a quel punto diverrà lucido).
In altre parole bisogna abituare il proprio cervello a pensare in funzione di essi.

Mi spiego meglio.sogno-lucido
Per prendere coscienza del fatto che si sta sognando, c’è la necessità di riuscire a capire di trovarsi in un sogno.
Normalmente questo non accade perché i sogni sono un pò come la vita reale, quando li viviamo non ci domandiamo se quello che stiamo vivendo sia un sogno o realtà.
Ebbene, per trasformare un sogno da normale a lucido, non devi far altro che abituarti a farti delle domande nel sogno.
Che genere di domande?
Ma è ovvio, domandati se ti trovi in un sogno o nella realtà.

Dettà così può sembrare facile, in realtà per far questo bisogna cambiare le proprie abitudini in modo che venga naturale domandarsi se si ci trova in un sogno oppure no.
Nella seconda parte dell’articolo spiegherò come farlo in modo concreto.

Come fare un sogno lucido

Nella prima parte dell’articolo dedicato ai sogni lucidi, ho accennato al fatto che le tecniche per indurre un sogno lucido sono molto differenti rispetto a quelle per avere un viaggio astrale.

Infatti mentre per fare un viaggio astrale occorre addormentare il corpo mentre si rimane “svegli” con la mente, il sogno lucido è soltanto una presa di coscienza del fatto che si sta dormendo.
In pratica, se vuoi avere un sogno lucido devi riconoscere di stare sognando attraverso la ricerca di “segni” che indichino chiaramente una situazione che sarebbe impossibile nella vita reale.

Un prerequisito necessario per avere dei sogni lucidi è quello di ricordare i propri sogni.
Come è noto, infatti, tutti quanti noi quando dormiamo, inevitabilmente facciamo dei sogni, il problema è ricordarseli.
C’è chi è più predisposto per questo e chi è meno predisposto, come in tutte le cose.
E come in tutte le cose c’è la possibilità di allenarsi e migliorare.

Proprio così, è possibile allenarsi a ricordare i sogni, e di questo ne parlerò in futuro.
Adesso voglio continuare il discorso dei sogni lucidi, quindi in questo articolo mi rivolgo principalmente a chi ha già una “attività onirica” quantomeno presente.

Come dicevo, un sogno lucido altro non è che un sogno in cui si è consapevoli di stare sognando.
Ecco perché le tecniche per avere dei sogni lucidi sono molto diverse da quelle per compiere un viaggio astrale: mentre per avere un viaggio astrale c’è bisogno di esercitarsi per far si che il corpo si addormenti e che la mente rimanga sveglia, per avere un sogno lucido è “sufficiente” riconoscere di trovarsi nel sogno attraverso dei test di realtà.

Che cosa sono i test di realtà?

Sono delle verifiche che si fanno durante il sogno per testare se ci trova nel mondo onirico oppure nel mondo reale.

Un test di realtà potrebbe essere, ad esempio, quello di provare a saltare: se provi a saltare in un sogno probabilmente ti ritroverai a galleggiare in aria e per questo capirai di stare sognando.
Oppure guardarsi allo specchio.
Se la tua immagine viene riflettuta in modo distorto, o sostituita da qualche altra cosa, oppure non riflette affatto, allora ti trovi nel “mondo dei sogni”.

I test di realtà meritano maggiore approfondimento, per cui preparerò un articolo con tutti i test di realtà possibili.
Tuttavia il problema dei test di realtà è che spesso ci si dimentica di effettuarli quando si sogna.

Sembra banale, eppure quando ti trovi in un sogno l’ultima cosa che ti viene in mente è proprio quella di fare dei test di realtà.
In fondo, quando cammini per strada non ti domandi mica se ti trovi in un sogno oppure nella realtà.
Tu sei convinto di essere nella realtà, e per cui la vivi senza farci caso, il problema è che questo atteggiamento si riscontrerà anche quando sognerai.

Sarai talmente abituato a vedere le cose così come sono che non ti balenerà per la testa di fare dei test di realtà, semplicemente perché non sei abituato a farne durante la vita reale.

In altre parole: se non ti abitui a fare dei test di realtà durante la vita quotidiana allora non ne farai nemmeno durante un sogno!

Detto questo probabilmente ti starai chiedendo se la soluzione al problema potrebbe essere quella di fare test di realtà anche nella vita di tutti i giorni.
In un certo senso è così, tuttavia, non credi che sia un pò una scocciatura fare questo?

Voglio dire, devi stare tutto il giorno a guardarti allo specchio per vedere se ti rifletti e a fare saltellini per vedere se galleggi in aria (così da passare anche per matto )?
Nella terza parte ti spiegherò come fare in modo di avere dei sogni lucidi senza doverti stressare durante tutta la giornata e a chiederti se se ti trovi in un sogno oppure no.

cosa sono i sogni lucidi

Sogno lucido, tutto quello che c’è da sapere

Eccoci arrivati alla terza parte dell’articolo dedicato ai sogni lucidi

Come ho spiegato nella seconda parte, per avere un sogno lucido è necessario accorgersi di stare sognando attraverso dei test di realtà.

I test di realtà sono delle verifiche che puoi fare al fine di capire se quello che stai vivendo è un sogno oppure no.
Il problema di usare i test di realtà è che se non sei abituato a fare questo tipo di test nella vita reale, non li farai nemmeno nel sogno e quindi non ti accorgerai mai di stare sognando.

La soluzione a questo punto appare ovvia: basterà modificare le proprie abitudini e, per l’appunto, abituarsi a fare dei test di realtà durante la vita quotidiana.
Certamente questa è una soluzione ma… conviene?
Voglio dire, i test di realtà prevedono di fare cose del tipo:

saltellare per vedere se si rimane a galleggiare in aria

guardarsi allo specchio e vedere se la propria immagine si riflette

premere più volte l’interruttore per vedere se la luce si accende

ecc…

Sei d’accordo con me che fare tutte queste cose durante la giornata è quanto meno una perdita di tempo e rischieresti anche di passare per matto

Quale alternativa puoi usare allora per riuscire ad accorgerti di trovarti in un sogno e poterlo comandare a tuo piacimento?
Premettendo che di tecniche per avere sogni lucidi ce ne sono molte (tante quanto per i viaggi astrali), il modo più semplice in assoluto è quello di fare dei test di realtà appena mezzora prima di andare a dormire.

Puoi evitare benissimo di farne durante tutta la giornata e concentrarti soltanto sulla ultima mezzora, prima di andare a letto.

In altre parole, 30 minuti circa prima di andare a dormire, comincia a farti delle domande tipo “dove mi trovo adesso, sono in un sogno o nella reltà?”, e a questo punto non è neanche necessario saltare o fare altri test di realtà.
Domandarsi se ci si trova in un sogno o nella realtà è già di per se un test di realtà, e ti assicuro che domande come questa sono estremamente efficaci durante un sogno per capire se si sta effettivamente sognando oppure no.

Come ho già detto ci sono tante tecniche per avere sogni lucidi, e le elencherò negli articoli successivi, ma non c’è niente di più semplici che abituarti a porti domande-test prima di andare a dormire.
A questa abitudine ti consiglio anche di andare a dormire ripetendo nella tua mente frasi come “adesso sto andando a dormire, quindi qualsiasi cosa succederà da qui in avanti potrebbe essere soltanto un sogno”.

Una frase del genere aumenta di molto le probabilità di avere un sogno lucido, perché nel momento in cui sognerai ti ricorderai di questa frase e ti accorgerai di stare sognando.

A quel punto non scordarti che durante un sogno lucido tu diventi il padrone assoluto di ciò che stai sognando, e puoi sfruttare la situazione anche per fare un viaggio astrale.


Semplicemente ti basterà applicarti alla tecniche che conosci, funzionano anche in un sogno lucido, anzi, funzionano molto meglio perché ti trovi già in una dimensione “non fisica” (dimensione onirica) molto più sensibile al pensiero.

Related posts

Leave a Comment